Sei – Negramaro – TESTO

ehi vuoi parlarmi di quando avevi un’altra faccia
e andavi verso lei e non pensavi che da quell’attimo saresti stato quel che sei

tu sei non sei più quel che eri un tempo e ora sei quel che c’è
di diverso da me

e pensare a quanto tradirono tutti quei baci
che tolsero via dalle bocche le frasi che avremmo voluto gridare
per convincerci che di amarci noi non ne saremmo mai stati capaci
e allora tu spiegami dei nostri baci il senso
e se un senso lo trovi dimmi almeno qual è
dimmi se c’è…

ehi vuoi ascoltarmi
ho ancora altre facce da indossare tu chi sei,
non mi assomigli tra quelle che ho cucito e non ricordo più chi sei tu sei non sei più quel che eri un tempo e ora sei quel che c’è
di diverso da me

e pensare che quando rapirono tutti i pensieri
quei baci bugiardi sembravano veri
intanto impedivano a noi di convincerci che non avremmo mai visto la fine di tutti quei baci perché senza fine li avremmo rubati
di questo che tu ora mi dai l’inizio qual è?

ehi quello che vedo sei
un riflesso che non m’appartiene
non mi riconosco
tu, specchio, sai dirmi almeno chi sei?
quello che vedo sei…
sulla bocca assaporo i tuoi baci
negli occhi rivedo i tuoi occhi e capisco finalmente chi sei

e pensare che quando tradito da tutti quei baci
non mi resi conto di quanto restassi negli occhi,
sul viso, nell’aria c’è una parte di te
e ho capito che se mi rifletto guardandomi in viso
non mi riconosco
ma poi un bel sorriso mi taglia la faccia e mi dico sono identico a te

ehi vuoi cambiarmi…

Coach outlet

Questa voce è stata pubblicata in N, Negramaro. Contrassegna il permalink.