Non ti dico no – Boomdabash – Loredana Bertè – TESTO – VIDEO

Questa sera non ti dico no
Arriviamo in Cile in autostop
Non chiedermi la luna, tanto la conosco
Questa sera non ti dico no, domani non lo so

Il tuo profumo resta fra le mia dita
Ti rincorro come fossi l’ultimo treno della vita
Questo caldo frantuma le ossa
Prima che l’acqua corroda la roccia

Bedda ‘sciàmume ovunque vuoi, bye
Lontano dai guai, dove nessuno lo sa
Per dimenticare in una notte intera
Tutto quello che non va, ti prometto che stasera

Questa sera non ti dico no
Puoi portarmi fino in Messico
Ma non andiamo al mare, in qualunque posto
C’è troppa gente ad agosto

E questa sera non ti dico no
Arriviamo in Cile in autostop
Non chiedermi la luna, tanto la conosco
Questa sera non ti dico no, domani non lo so

Questa sera non ti dico no
Questa sera non ti dico no

I’ve never felt this way before
You get into my life, remember the first time that I saw you
We be going so high, high, high
But now you’re feeling so low

And it’s funny how this life can be so cruel and sad
It’s a like a journey to nowhere, fly to the moon and back
Together we could set the world on fire
But you don’t realize, girl, love is a liar

Questa sera non ti dico no
Puoi portarmi fino in Messico
Ma non andiamo al mare, in qualunque posto
C’è troppa gente ad agosto

E questa sera non ti dico no
Arriviamo in Cile in autostop
Non chiedermi la luna, tanto la conosco
Questa sera non ti dico no, domani non lo so

Domani non lo so

Perché la vita va di fretta, sempre troppo da fare
E domani magari, magari in questo mare non ci puoi nuotare
E l’ho pagata sulla pelle e non mi ha dato il resto
E la sera i locali, i locali chiudono troppo presto

Chiudono troppo presto, sì, oh

Questa sera non ti dico no
Puoi portarmi fino in Messico
Ma non andiamo al mare, in qualunque posto
C’è troppa gente ad agosto

E questa sera non ti dico no
Arriviamo in Cile in autostop
Non chiedermi la luna, tanto la conosco
Questa sera non ti dico no, domani non lo so

Questa voce è stata pubblicata in B, Boomdabash, Loredana Bertè. Contrassegna il permalink.