Beautiful – Eminem – TESTO – TRADUZIONE

Lately I’ve been hard to reach
I’ve been too long on my own
Everybody has a private world
Where they can be alone
Are you calling me?
Are you trying to get through?
Are you reaching out for me?
I’m reaching out for you…

I’m just so fuckin depressed, I just can’t seem to get out this slump
If I could just get over this hump, but I need something to pull me out this dump
I took my bruises, took my lumps, fell down and I got right back up
But I need that spark to get psyched back up, in order for me to pick the mic back up
I don’t know how or why or when I ended up in this position I’m in
I’m startin to feel distant again, so I decided just to pick this pen
Up and try to make an attempt to vent but I just can’t admit or come to grips
With the fact that I may be done with rap, I need a new outlet
And I know some shit so hard to swallow, but I just can’t sit back and wallow
In my own sorrow, but I know one fact, I’ll be one tough act to follow
One tough act to follow
I’ll be one tough act to follow
Here today, gone tomorrow, but you’d have to walk a thousand miles… Eminem

In my shoes, just to see, what it’s like to be me, I’ll be you, let’s trade shoes
Just to see what it’d be like to feel your pain, you feel mine, go inside each others minds
Just to see what we’d find, look at shit through each others eyes

But don’t let them say you ain’t beautiful
They can all get FUCKED, just stay true to you

I think I’m startin to lose my sense of humor, everythings so tense and gloom, I
Almost feel like I got to check the temperture of the room just as soon as
I walk in, it’s like all eyes on me, so I try to avoid any eye contact
Cause if I do that, then it opens the door for coversation, like I want that
I’m not looking for extra attention, I just want to be just like you
Blend in with the rest of the room, maybe just point me to the closest restroom
I don’t need no fuckin man servant, tryna follow me around and wipe my ass
And laugh at every single joke I crack and half of them ain’t even funny like
“Ahh, Marshall you’re so funny man you should be a comedian, god damn”
Unfortunately I am, I just hide behind the tears of a clown
So why don’t you all sit down, listen to the tale I’m about to tell
Hell, we ain’t gotta trade our shoes, and you ain’t gotta walk no thousand miles

In my shoes, just to see, what it’s like to be me, I’ll be you, let’s trade shoes
Just to see what it’d be like to feel your pain, you feel mine, go inside each others minds
Just to see what we’d find, look at shit through each others eyes

Nobody asked for life to deal us what these bullshit hands were dealt
We gotta take these cards ourselves, and flip them, don’t expect no help
Now I could of either just sat on my ass and pissed and moaned
Or take this situation in which I’m placed, and get up and get my own
I was never the type of kid to wait by the door and pack his bags
Or sat on the porch and hoped and pray for a dad to show up who never did
I just wanted to fit in, in every single place, every school I went
I dreamed of being that cool kid, even if it meant actin stupid
And Aunt Edna was told me, keep makin that face it’ll get stuck like that
Meanwhile I’m just standin there holdin my tongue tryna talk like “thissss”
Till I stuck my tongue on that frozen stop sign pole at 8 years old
I learned my lesson then, cause I wasn’t tryin to impress my friends no more
But I already told you my whole life story, not just based on my description
Cause where you see it, from where you’re sittin, it’s probably 110 percent different
I guess we would have to walk a mile in each others shoes at least
What size you wear? I wear 10′s, let’s see if you could fit your feet…

In my shoes, just to see, what it’s like to be me, I’ll be you, let’s trade shoes
Just to see what it’d be like to feel your pain, you feel mine, go inside each others minds
Just to see what we’d find, look at shit through each others eyes

Lately I’ve been hard to reach
I’ve been too long on my own
Everyone has their private world
Where they can be alone
Are you calling me?
Are you trying to get through?
Are you reaching out for me?
I’m reaching out for you…

Yeah, to my babies, stay strong. Dad will be home soon. And to the rest of the world, God gave you them shoes, to fit you, so put them on and wear em. Be yourself man. Be proud of who you are. Even if it sounds corny, don’t ever let anyone tell you, you ain’t beautiful.

TRADUZIONE:

Ultimamente non è stato facile mettersi in
contatto con me, sono stato per conto mio
tutti hanno un mondo privato
dove rifugiarsi per restare da soli
mi stai chiamando?
stai cercando di comunicare con me?
stai cercando me? Io sto cercando te…

sono solo così fottutamente depresso
sembra che io non riesca ad uscire da questa crisi
ma ho bisogno di qualcosa che
mi faccia riprendere da questa malinconia
ma ho bisogno di qualcosa che mi spinga fuori da questo buco
mi son fatto i miei lividi, mi son nati i bernoccoli
sono caduto e sono tornato subito su
ma ho bisogno di quella scintilla
per essere incoraggiato a tornare su
affinchè io possa riprendermi il microfono
non so come, perchè, o quando
sono finito in questa posizione nella quale mi trovo
sto iniziando a sentirmi di nuovo distante
perciò ho deciso di prendere questa penna
e di provare a sfogarmi ma non riesco ad ammettere
o affrontare il fatto che potrei aver finito col rap
ho bisogno di un nuovo sbocco
e so delle porcherie così difficili da ingoiare
ma non posso starmene con le mani in mano
e autocommiserarmi nella mia sofferenza,
ma so una cosa: che sarò un fatto duro da seguire
un fatto duro da seguire
sarò un fatto duro da seguire
oggi qui, domani sarò partito,
ma dovrai camminare per mille miglia…

nei miei panni, solo per vedere
cosa si prova, a essere me
io sarò te, scambiamoci i ruoli!
solo per vedere come sarebbe
sentire il tuo dolore, tu sentiresti il mio
entrare l’uno nella mente dell’altro
solo per vedere cosa abbiamo trovato
guardare la merda attraverso gli occhi dell’altro

ma non permettere loro di dire che non sei bello
possono andare tutti a farsi fottere, resta fedele a te stesso

penso che sto iniziando a perdere il senso dell’umorismo
tutto è così pieno di tensione e tristezza
mi sento quasi come se dovessi controllare
la temperatura della stanza appena ci entro
è come se tutti gli occhi fossero su di me
quindi io cerco di evitare ogni contatto visivo
perchè se lo faccio, poi si apre la porta
per una conversazione, come la vorrei
non sto cercando attenzione extra, voglio solo essere come te
mescolato col resto della stanza, forse indicami il bagno più vicino
non ho bisogno di nessun fottuto servitore
che provi a seguirmi e a pulirmi il culo
che ride a ogni singola battuta che faccio
e la metà poi non sono neanche così divertenti da dire:
“Marshall sei uno spasso, dovresti fare il comico, dannazione”
sfortunatamente lo sono, mi nascondo dietro le lacrime di un clown
perciò perchè voi tutti non vi sedete?
ascoltate la storia che sto per raccontarvi
diamine, non dobbiamo scambiarci i ruoli
e tu non devi camminare per mille miglia

nei miei panni, solo per vedere
cosa si prova, a essere me
io sarò te, scambiamoci i ruoli!
solo per vedere come sarebbe
sentire il tuo dolore, tu sentiresti il mio
entrare l’uno nella mente dell’altro
solo per vedere cosa abbiamo trovato
guardare la merda attraverso gli occhi dell’altro

ma non permettere loro di dire che non sei bello
possono andare tutti a farsi fottere, resta fedele a te stesso

nessuno ha chiesto che la vita ci desse
queste cazzo di mani che abbiamo
dobbiamo prendere queste carte da noi
e girarle, non aspettarci nessun aiuto
ora io potrei restarmene a casa seduto
sul mio culo, incazzato e lamentoso
o potrei prendere in mano la situazione nella quale sto
alzarmi e cavarmela da solo
non sono mai stato il tipo di bambino che
aspettava alla porta e faceva i suoi bagagli
o che ne se stava seduto in veranda sperando e pregando
che un papà arrivasse, un papà che non l’ha mai fatto
volevo solo essere adeguato ad ogni singolo posto,
ad ogni scuola dove andavo
sognavo di essere quel ragazzo figo
anche se significava comportarsi da stupido
e zia Edna mi ha sempre detto di continuare
a fare quella faccia e rimarrà bloccata “cosìììì”
poi mi si incollò la lingua su quel
palo dello stop congelato a 8 anni
ho imparato la lezione perchè non provavo più
a impressionare i miei amici
ma ti ho già raccontato tutta la mia storia
non basata solo sulla mia descrizione
perchè da dove la vedi tu, da dove sei seduto,
è probabilmente diversa al 110%
immagino che dovremmo camminare
almeno un miglio nelle scarpe dell’altro
che numero hai? io porto il 43
vediamo se sono adeguate ai tuoi piedi…

nei miei panni, solo per vedere
cosa si prova, a essere me
io sarò te, scambiamoci i ruoli!
solo per vedere come sarebbe
sentire il tuo dolore, tu sentiresti il mio
entrare l’uno nella mente dell’altro
solo per vedere cosa abbiamo trovato
guardare la merda attraverso gli occhi dell’altro

ma non permettere loro di dire che non sei bello
possono andare tutti a farsi fottere, resta fedele a te stesso

ultimamente non è stato facile mettersi in
contatto con me, sono stato per conto mio
tutti hanno un mondo privato
dove rifugiarsi per restare da soli
mi stai chiamando?
stai cercando di comunicare con me?
stai cercando me? Io sto cercando te…

si, alle mie bambine,
siate forti, papà sarà a casa presto
e al resto del mondo
Dio vi ha dato scarpe affinchè vi vadano bene
perciò indossatele
sii te stesso, amico
sii orgoglioso di chi sei
e anche se suona sdolcinato
non lasciare che qualcuno ti dica che non sei bello.

Questa voce è stata pubblicata in E, Eminem. Contrassegna il permalink.